lesioninervose

< Nervi della Spalla 01

Nervo Sovrascapolare (SSC)

Nervo motore (C4-C6); innerva: m.sovraspinato e sottospinato e la articolazione scapolo-omerale.

Cenni anatomici: nasce dall’incrocio della radici C5-C6 del plesso brachiale nel cosiddetto punto di ERB che anatomicamente si trova nella fossa sovraclaveare. Da qui decorre sotto la clavicola e si porta posteriormente e in basso al di sotto del muscolo trapezio raggiungendo l’incisura superiore della scapola che attraversa. Raggiunge quindi la fossa infraspinata per portarsi sul bordo interno della spina della scapola raggiungendo la fossa sottospinata.

Lesione: questa può essere dovuta sia per eventi traumatici acuti che per fenomeni compressivi. In entrambi i casi la paralisi causa la atrofia dei muscoli sovra e sottospinato che è ben visibile sulla porzione superiore e posteriore del dorso. Il deficit muscolare si manifesta con debolezza anche marcata nel sollevamento del braccio soprattutto nei primi 15° e nella rotazione esterna.
Tra le lesioni traumatiche vi sono le fratture del collo della scapola, le ferite da punta o da arma da fuoco o si può inserire nell’ambito più complesso delle lesioni del plesso brachiale.
Per quanto riguarda le lesioni compressive, il nervo può rimanere “intrappolato” quando passa nelle due incisure della scapola, ma può anche essere preda di una rara lesione che viene definita “a clessidra”, caratterizzata dalla torsione sull’asse del nervo.

Trattamento: è sempre chirurgico e consiste, nelle lesioni traumatiche, nella riparazione del nervo talvolta con innesti, nelle lesioni compressive, nella liberazione del nervo dalle strutture che lo strozzano. La prognosi è decisamente migliore se lo strozzamento del nervo è lieve, in caso contrario o quando è necessaria la ricostruzione con innesti, questa è più incerta e infausta.

NB: queste pagine contengono solo cenni semplificati degli argomenti esposti e pertanto non possono e non devono essere utilizzate come strumento di auto-diagnosi e soprattutto non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto-medico paziente.